orologio Crono Camp Herat

L'Idea

Ho avuto la fortuna e l’onore di servire la nostra Bandiera, il Tricolore, in qualità di ufficiale degli Alpini. Ho avuto la fortuna di vivere, indossando la divisa, esperienze che mai dimenticherò. Ho conosciuto persone con le quali l’amicizia è qualcosa che va al di là degli aspetti terreni, consapevole che in ogni momento, in ogni luogo, la durezza e l’asprezza di certe situazioni insieme condivise, fa scattare una sintonia e telepatia inspiegabile a parole a chi non ha avuto questa fortuna.

incursore

Scuola di vita, agli estremi, per addestramento, impiego e tenuta psicologica, emotiva e fisica. Voglia di trasmettere queste sensazioni. Voglia di parlare e far conoscere queste esperienze. Desiderio di trasmettere la passione, l’entusiasmo e, a volte, la follia, che stanno alla base di certe azioni, di certe scelte.

Sono tornato alla mia infanzia. Sono tornato ai fumetti che divoravo, finiti i compiti o nelle giornate a casa ammalato, con mio papà che non riusciva a star dietro alla mia fame di lettura, comperando di tutto all’edicola vicino casa...

Ed ho pensato, oggi, adulto ma pur sempre carico della passione e dell’entusiasmo di bambino, di realizzare tutto questo con questa stessa idea: il Fumetto. Il Fumetto Militare Italiano.

lince

Una pazzia! Ho cercato un disegnatore, un fumettista, prima per scherzo, poi, settimana dopo settimana, come un’ossessione. Ho anche bussato, indirizzato, alla porta di una Scuola d’Arte, proponendo anche una borsa di studio per questo progetto. La risposta fu che i programmi già esistono e non si possono variare. …che avrei dovuto rivolgermi fuori. Ho deciso di non mollare nella mia ricerca. Forte che quanto avevo in mente sarebbe stata una bella idea.

Un incontro, quasi per caso… un anno dopo: “sai ...Tu che cerchi... ho un amico che è bravissimo con la matita, appassionato di disegno e fumetti... posso farTi chiamare?” “certo, proviamo” fu la risposta con un sottofondo di disillusione iniziale, viste le esperienze di ricerca fino a quel momento infruttuose. Un incontro… studio delle caratteristiche morfologiche e comportamentali reciproche… discorsi, ...”sì vado a casa e ci penso...” ...”ok, un altro buco nell’acqua...” Tempo due ore e via mail ricevo i primi ritratti.

fumetto soldato

Telefonata: “ho pensato alla storia, mi piace e l’ho stesa abbozzata. Possiamo trovarci?” ...Sdeng!!! L’uomo giusto: Andrea! Andrea Meneghin, un artista e professionista, pronto a mettersi in gioco e ad accettare la sfida insieme. Sì, perché pensare ad un prodotto “Fumetto”, oggi, in Italia, può sembrare una cosa da pazzi! Tanto più se si tratta di un Fumetto mai esistito prima. Il Fumetto Militare Italiano.

Eppure, proprio in questo momento storico ed economico, credere negli obbiettivi, anche in quelli più difficili o folli, avendone la determinazione e la perseveranza, mi ha insegnato, una volta in più che è la strada giusta. L’approccio mentale giusto che può solo contribuire a portare positività, a partire dai posti di lavoro e dalla speranza concreta che tutto questo, diretto o tramite indotto crea. Il modo giusto e più immediato per narrare, con la loro stessa eleganza e discrezione, le gesta quotidiane dei nostri Militari in missione. A loro tutto il mio onore e rispetto.

Francesco Tuan